Russamento ed apnee notturne. Il problema può essere più grave di quanto immagini. Contattaci per uno screening gratuito

  • -

Russamento ed apnee notturne. Il problema può essere più grave di quanto immagini. Contattaci per uno screening gratuito

Più della metà degli italiani russa e quasi 1 su 4 soffre delle cosiddette apnee nel sonno.

Il russare di per sé è già un disturbo del sonno, che spesso crea non pochi problemi anche a chi dorme vicino a noi.

In molti casi, però, il russare è sintomo di una patologia più grave, la cosiddetta sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSAS – Obstructive Sleep Apnea Syndrome), caratterizzata da ripetuti episodi di occlusione delle vie aeree superiori durante il sonno.

Queste apnee comportano dei microrisvegli continui, brevi e inconsapevoli, e sono associate a una pericolosa riduzione della concentrazione di ossigeno nel sangue.

Spesso si tende a sottovalutare la portata del problema, ignorando che un sonno disturbato, caratterizzato anche da interruzioni del respiro, può incidere negativamente sul benessere di una persona.

I disturbi del sonno favoriscono le patologie cardiocircolatorie (infarto ed ictus), l’ipertensione, l’obesità e il diabete.
La mancanza di sonno porta a depressione e ansia, causa sonnolenza diurna ed è spesso responsabile di incidenti sul lavoro e sulle strade.

Un quarto degli incidenti stradali gravi è provocato da colpi di sonno di persone che hanno apnee notturne. Per questo ora si fanno controlli più severi per il rinnovo delle patenti.

All’Ecoerre abbiamo attivato un percorso diagnostico terapeutico per i disturbi del sonno. Dopo un inquadramento clinico, si effettuano esami strumentali come la Polisonnografia Cardiorespiratoria per la diagnosi delle apnee nel sonno, l’actigrafia per l’insonnia. Per il trattamento delle Apnee usiamo la tecnica CPAP.

CONTATTATACI PER UNO SCREENING GRATUITO

Tel. 06 97 30 57 48 • 06 97 30 47 84 • 06 97 230 204

(Visited 105 times, 1 visits today)
Share